L'utilizzo di macchine fotografiche digitali e videocamere che si è universalmente diffuso qualche anno fa, e successivamente l'esplosione dell'uso di smartphones e tablets ha dato progressivamente un notevole impulso alla diffusione e al consumo di schede SD e micro-SD.
Sarà capitato a molti, quindi, di acquistare questi tipi di schede per i propri dispositivi. Forse inizialmente sarà stato sufficiente verificare il formato e scegliere la capacità di memorizzazione, ma la tecnologia viaggia a ritmi rapidissimi e adesso anche l'ulteriore parametro della velocità di accesso e scrittura della scheda può essere determinante per non creare rallentamenti fastidiosi nell'utilizzo dei nostri dispositivi.

responsive_design Nome più balordo forse era difficile trovarlo, ma tant'è orami questo è il termine che si deve usare per descrivere un layout di un sito web che sia studiato appositamente per essere fruibile dagli utenti di smartphones e tablets. Possiamo quindi dire che il 'Responsive web design' si riferisce a un sito in grado di rimodellare se stesso a seconda del formato e della risoluzione del dispositivo con cui si accede al sito, dal più grande desktop allo smartphone. La tecnica per ottenere questo è quella di utilizzare le 'media queries' CSS e più fogli di stile CSS per modificare il layout del sito web di conseguenza. Questo metodo di web design è pensato per dare all'utente la migliore esperienza di visualizzazione dei contenuti sul dispositivo o piattaforma che si sta utilizzando. Le media queries possono essre utilizzate a livello di pagina web con dichiarazioni del tipo:
<link href="ar169.css" rel="stylesheet" media="screen and (device-aspect-ratio: 16/9)" />
oppure inserendo una media query all'interno di un CSS, così:
@media screen and (device-aspect-ratio: 16/9)
{
   /* nostre regole CSS */ 
}

Sembra uscito dai fumetti e dai film di fantascienza del secolo scorso, ma l'orologio intelligente potrebbe presto diventare una realtà. Sembrano infatti confermati i rumors che volevano Apple in fase avanzata di sperimentazione di un orologio da polso che si dice sarà realizzato con la tecnologia flessibile che consentirebbe all'orologio di adattarsi alla curva del polso. Tale orologio opererebbe ovviamente con iOS, il sistema operativo di Apple.
HTC One
La taiwanese HTC ha presentato il nuovo smartphone che spera possa donare una identità precisa che lo distingua dalla massa di dispositivi Android sul mercato e che, in definitiva, possa aiutarlo a recuperare il terreno perso con Samsung e Apple. Il nuovo modello di punta della HTC si chiama HTC One. Queste le caratteristiche principali di questo modello:
LG ha annunciato ufficialmente che lancerà questa settimana il nuovo smartphone 'Optimus G Pro'. Sarà il primo smartphone full HD della casa coreana. L'Optimus G Pro avrà uno schermo di ben 5.5" full HD 1080p. Il processore è un quad-core Snapdragon 600 quad-core ad 1.7 GHz. Sarà dotato di una memoria DDR RAM di 2GB e 32 GB di memoria di archiviazione anche espandibile tramite scheda micro-SD. La fotocamera avrà la ragguardevole definizione di 13 megapixel. Inoltre sarà dotato di una potente batteria da 3140 mAh.
Appena pochi giorni dopo l’uscita di iPhone 5 Samsung ha fatto trapelare il calendario di lancio del nuovo smartphone di punta della casa Coreana.

Secondo indiscrezioni, peraltro ampiamente confermate, Samsung sarà pronta alla presentazione ufficiale del nuovo modello Galaxy S4 al prossimo Mobile World Congress a Febbraio a Barcellona. Secondo questo calendario il nuovo smartphone dovrebbe essere in vendita sugli scaffali da Marzo 2013. Probabilmente le perplessità con cui è stato accolto l’ iPhone 5 dagli esperti del settore che lo giudicano privo di novità (anche se i giudizi non sono tutti univoci) per non parlare del flop delle mappe, ha spinto Samsung ad accelerare l’uscita di questo nuovo modello appena dopo 9 mesi dal lancio del Galaxy S4.

Dal punto di vista tecnologico le novità dovrebbero essere rappresentate dalla compatibilità del nuovo modello con lo standard Long Term Evolution che rappresenta il futuro delle reti mobili; LTE, attualmente in fase sperimentale in Italia, è anche noto come 4G e permetterà una velocità di download fino a 326 Mbps contro i 42 Mbps dell’HSDPA+ e i 384 kbps dell’UMTS, anche se poi l’offerta commerciale degli operatori telefonici prevederà una velocità più contenuta.